Come migliorare la condizione fisica?

Come migliorare la condizione fisica?

Rendere l'autobus o quando è rotto l’ ascensore o per la prima volta da anni partecipiamo a un'escursione in montagna. Poi cominciamo a rimpiangere che molto tempo fa abbiamo cessato di preoccuparci della nostra forma fisica.

Vale la pena cambiare, e cosa importante, è possibile farlo in qualche settimana.

La base: l’attività fisica
Una condizione fisica scadente non è derivata solo dalla mancanza di allenamenti regolari. La condizione è influenzata anche dal modo in cui mangiamo, se viviamo in stress, se riusciamo a dormire bene e se non siamo schiavi della droga e della tossicodipendenza. Dopo tutto, l'attività fisica è la cosa più importante di tutti questi fattori. Se non ci si allena, semplicemente non siamo in forma. E questo è importante in molte altre cose, oltre a inseguire il bus e tentare di salire le scale, ma anche in situazioni vitali. Grazie alle buone condizioni ci sono meno probabilità di avere contusioni, il nostro corpo diventa più resistente, ne guadagna la psiche. Una buona forma vuol dire anche una bella linea. In due parole – solo vantaggi. Il primo passo verso il miglioramento della condizione è quindi un ritorno all’esercizio fisico.

In un primo momento può essere difficile per noi, soprattutto se non ci si allena da anni, quindi meglio misurare la forza delle nostre intenzioni. Nella scelta dello sport appropriato dovremmo prendere in considerazione l'età e lo stato di salute, ma i gusti anche. Oltre a quello che decidiamo di scegliere, eseguiamo gli intervalli. Allenamenti a intervalli includono il gruppo di cardio-training. Sviluppa in maniera ideale la condizione, la resistenza aerobica, migliora la funzione cardiaca, e promuove anche la combustione di una grande quantità di calorie in un breve tempo. Esso implica l'uso di esercizi di intensità variabile –prima ci alleniamo molto intensamente, e dopo passiamo alla sezione di riposo, e così alternativamente. Gli allenamenti ad intervalli sono brevi. Basta che durano meno di mezz'ora, e l'effetto è raggiunto. All'inizio possiamo dedicargli solo alcuni minuti. Tuttavia, non li eseguiamo ogni giorno. Questi intervalli, contrariamente all'opinione popolare, possono essere parte degli esercizi dei principianti, con scarsa forma. Nel loro caso, si deve presumere un’ intensità complessiva inferiore di allenamento.


Fine della pigrizia
Ora che ci alleniamo, non fa male al tempo stesso prendersi cura della forma fisica nel modo di vivere quotidiano. Nella misura possibile, rinunciamo all’auto e ai trasporti pubblici. Scegliamo di andare in bici o a piedi. Prendiamo le scale, invece di utilizzare ogni volta l'ascensore. Infine, prendiamoci cura della regolarità degli allenamenti. Non lasciate che l'intervallo tra successivi l’uno e l’altro sia più di due giorni.


Alimentazione razionale
Mangiare sano è anche un elemento per conservare una buona condizione. Se ne sentiamo la mancanza , probabilmente non è solo perché ci muoviamo poco, ma allo stesso tempo il modo in cui ci nutriamo non è il migliore. Cibo spazzatura, o fast food, prodotti istantanei, dolci e snack salati dovrebbero essere eliminati dalla tua dieta quotidiana, sostituendoli con pasti bilanciati, che comprendano i carboidrati di alta qualità, proteine, vitamine e oligoelementi necessari per il corretto funzionamento del corpo. Rinunciamo al pane bianco e alla pasta bianca e al o riso per prodotti integrali, mangiamo un un sacco di verdure, cerchiamo di limitare l'assunzione di sale e spesso cerchiamo di cucinare a casa. L'attività fisica regolare ci rende più esigenti in termini di nutrizione, quindi a seconda della disciplina, cerchiamo di scoprire cosa si dovrebbe mangiare.