Si può guarire dalla depressione senza l'aiuto di uno psicologo?

Si può guarire dalla depressione senza l'aiuto di uno psicologo?

La depressione si manifesta con mancanza di energia, anedonia, tristezza e disturbi vegetativi (disturbi del sonno, dell'alimentazione e dell'autoregolazione). La depressione è come una lutto, ma invece che sentire impoverito il mondo esterno, è il proprio Sé che è percepito perso o danneg

Come cita anche Wikipedia il significato di Disturbo depressivo noto anche come depressione clinica, depressione maggiore, depressione endogena, depressione unipolare, disturbo unipolare o depressione ricorrente, nel caso di ripetuti episodi) è una patologia psichiatrica o disturbo dell'umore. La durata media di un episodio è stimato in 23 settimane, con il tasso più alto di recupero che si registra nei primi tre mesi (citato sempre da Wikipedia - nota numero 177).

Nelle persone con una personalità incline alla depressione può essere stato interiorizzato un oggetto esterno (madre, padre o altre figure affettive) svalutante. Se il bambino dipende da persone affettivamente inaffidabili non può che accettare quella realtà, negandola e, per non sentirsi impotente, pensa che la sua infelicità dipenda da lui stesso.

Secondo Furman nelle persone con tendenza depressiva c'è stata una madre che non riusciva a separarsi dal figlio. Con la crescita e l'allontanamento del figlio, l'ha fatto sentire in colpa per la sua angoscia. Quando perdono l'amore di una persona non riescono quindi ad elaborarlo, sentono di meritare il rifiuto, si sentono persone intrinsicamente distruttive.

Per questo per depressione non deve essere sottovalutata, afferma Ilaria Sarmiento psicologo Firenze. Per guarire davvero dalla depressione, per non ricascarci ad ogni perdita, è necessario vivere l'esperienza terapeutica con un analista che ritorna dopo la separazione. Un analista che non viene distrutto dalla rabbia per l'abbandono.

Nel valutare una persona depressa è importante distinguere un episodio da un disturbo. Un episodio è contraddistinto da un inizio e una fine, è un periodo di malessere transitorio. Il disturbo si ha quando si una un insieme di episodi, cioè quando la depressione è recidivante. Gli episodi di distrurbi depressivi, spesso si risolvono nel tempo, anche se non vengono trattati. I pazienti mostrano una riduzione del 10-15% dei sintomi nel giro di pochi mesi, con circa il 20% che non soddisfa completamente i criteri completi per un disturbo depressivo.

Ringraziamo la Psicologa Ilaria Sarmiento di Firenze per il contributo inviato, per richiedere un consulto visita il sito web ufficiale, troverai tutti i contatti.